La Risonanza Magnetica Multiparametrica della prostata

La Risonanza Magnetica Multiparametrica della prostata

Che cos’è la Risonanza Magnetica Multiparametrica della prostata?

Presso il Centro Medico La Quintana è possibile sottoporsi a Risonanza Magnetica Multiparametrica della prostata, un esame essenziale per la diagnosi del tumore della prostata. Questo esame rappresenta la metodica radiologica più adatta per tracciare l’anatomia della prostata e dei tessuti circostanti e identificare eventuali lesioni neoplastiche prostatiche presenti.

Si parla di risonanza multiparametrica perché acquisisce parametri multipli: morfologia, perfusione ematica, densità cellulare e metabolismo.

A che cosa serve?

Questo esame viene utilizzato per valutare l’estensione delle neoplasie della prostata e determinare la tipologia di trattamento migliore.

Questo esame permette di mappare la prostata per eseguire, in un secondo momento, una biopsia molto mirata su una lesione o su una zona identificata dall’esame come sospetta. Vi si ricorre anche per valutare i pazienti con PSA alterato, identificando quelli da sottoporre ad eventuale biopsia ed è utile per una rivalutazione dei pazienti con PSA alterato che avevano ottenuto esiti negativi da precedenti biopsie.

L’esame è indicato anche per controllare i pazienti che hanno una neoplasia prostatica poco aggressiva e decidono di seguire un programma di “sorveglianza attiva” e per individuare recidive di fronte a un rialzo del PSA a seguito di un trattamento chirurgico, radiante o farmacologico.

Centro-Medico-La-Quintana-Diagnostica-per-immagini-Risonanza-Multiparametrica-della-prostata

 

 

Come si svolge l’esame?

È un esame mininvasivo, una metodica radiologica della durata di circa 45 minuti che prevede l’iniezione di mezzo di contrasto per via endovenosa.

Sono previste norme di preparazione?

L’esame richiede una blanda pulizia intestinale il giorno dell’esame e il paziente è inoltre invitato ad astenersi dall’attività sessuale nei due giorni che precedono l’esame. Prima di eseguire l’esame con mezzo di contrasto è necessario portare in visione al Medico Radiologo il risultato di Creatinina e Creatinina Stimata eseguiti su prelievo di sangue.

È un esame doloroso o pericoloso?

Le macchine di ultima generazione, completamente digitali, permettono l’esecuzione dell’esame senza la bobina endorettale che veniva sempre utilizzata in passato, nelle macchine RM analogiche, per avere il dettaglio d’immagine necessario alla diagnosi. Quindi l’esame RM della prostata è attualmente totalmente non invasivo e senza l’utilizzo di radiazioni ionizzanti.

 

 

 


Brugnoni Group Sanità

Centro Medico La Quintana

 

 

 

 

Mar 18
Tac Coronarica: in cosa consiste?

La Tac Coronarica è un esame che permette di studiare in modo accurato lo stato delle…

Gen 16
C’è sempre tempo per rimettersi in forma

Abbina radiofrequenza e stimolazione elettromagnetica per ridurre il grasso corporeo…

Dic 19
Ipertensione arteriosa: il vademecum per non correre rischi

Alcuni importanti consigli su come tenere monitorati i valori, anche attraverso…