Caduta dei capelli? Hair filler è più di una soluzione

Caduta dei capelli? Hair filler è più di una soluzione

Innovativa strategia terapeutica senza alcun effetto collaterale per il paziente

La caduta dei capelli rappresenta una problematica molto sentita dai pazienti che spesso credono non ci siano strumenti efficaci per combatterla.

Il capello nasce dal follicolo pilifero che attraversa, in modo asincrono nel cuoio capelluto, 3 fasi distinte. La fase di crescita o anagen (0,4 mm al giorno), di durata varia da 2 a 7 anni, la fase catagen di involuzione, di durata pari a 2-3 settimane senza allungamento ulteriore del capello e quella di riposo, o telogen, in cui il capello è in attesa di uscire dal follicolo pilifero sulla spinta di un nuovo pelo che ricomincerà la nuova fase anagen, periodo variabile da 2 a 4 mesi.

Fisiologicamente alla caduta del capello segue la ricrescita di un nuovo elemento in numero uguale, fino ai 40 anni di età circa, poi si assiste, per ulteriori 20 anni, ad una rinascita di capelli inferiori alla caduta, (circa 90 su 100 caduti), e dopo i 60 anni ulteriore progressiva riduzione con contemporaneo assottigliamento. In presenza di una condizione patologica di caduta del capello quello che si realizza fisiologicamente, dopo i 60 anni, si velocizza e si amplifica per intensità: si riduce la durata della fase anagen con lunghezza ridotta e rapido assottigliamento del fusto e un netto ritardo nella crescita del nuovo capello. 

 

Le cause più frequenti di caduta patologica

  • Stress emotivi e stagionalità
  • Importanti patologie di base, come le tireopatie
  • Modificazioni dell’assetto ormonale, come menopausa e gravidanza
  • Stati carenziali nutrizionali
  • Fattori ereditari, come per l’alopecia androgenetica femminile e maschile
  • Seborrea intensa e dermatite seborroica

 

La cronicizzazione della caduta impone l’esecuzione di accertamenti mirati a rintracciare una possibile causa scatenante e un trattamento per arrestare o ridurre il problema. 

Attualmente una delle strategie terapeutiche più innovative è rappresentata da HAIR FILLER. Questo trattamento è indicato in tutti gli stati di caduta dei capelli persistente, anche quando associata a miniaturizzazione per alopecia androgenetica, effluvium capillorum post-parto, stagionale, da stress e da stato carenziale. Induce un progressivo rallentamento della caduta, un aumento del diametro del fusto del capello con associata sensazione di rinfoltimento e un aumento della densità dei follicoli piliferi del vertice. Il bulge follicolare deve però essere vitale, se pur in stato di rallentata vitalità, questo significa che è inefficace nelle alopecia cicatriziali.

Il grande vantaggio del trattamento HAIR FILLER è l’assenza assoluta di effetti collaterali e controindicazioni; non è stato riportato nessun effetto avverso.

Il trattamento si esegue ambulatorialmente, in circa 20 minuti, tramite metodica iniettiva (medicaldevice iniettivo) locale nel cuoio capelluto, cioè microiniezioni con ago sottilissimo del preparato preconfezionato in siringhe sterili da 1 ml. Micropomfi distanziati, 1 cm l’uno dall’altro, dalla rima del capillizio (attaccatura) fino al vertice. Devono essere effettuate almeno 4 sedute distanziate di 2 settimane l’una dall’altra. I risultati sono visibili a distanza di 2-3 mesi dalla prima seduta, ma l’effetto di stimolazione della crescita del capello inizia già dopo 3 giorni dalla prima seduta. 

HAIR FILLER contiene acido ialuronico cross linkato (0,7%) e 7 peptidi biomimetici. I peptidi biomimetici sono molecole prodotte in laboratorio che all’interno dell’hair filler svolgono le funzioni anti-caduta, contrastano i radicali liberi generati da stress, esposizione ai raggi UV e da altri fattori ambientali, inducono la rigenerazione del follicolo con correlata promozione della crescita di nuovi capelli e stimolano l’angiogenesi (generano nuovi vasi sanguigni), che porta ad aumento di afflusso di sangue al cuoio capelluto con maggiore trasporto di ossigeno e sostanze nutritive al capello. 

La presenza di acido ialuronico, in questi preparati, ha l’obiettivo di trasportare i peptidi (veicolarli) e farli agire nella zona giusta, il follicolo, offrendo un rilascio graduale, prolungato e continuativo nel tempo. I numeri di efficacia indicano che si assiste ad un incremento della densità capillare di circa il 65% e dello spessore del fusto del 55% circa.

 


Dr.ssa Veronica Bellini

 


 

Per saperne di più e prenotare la tua prossima visita consulta i nostri siti

Giu 27
MOC DEXA e medico specialista: gli ingredienti per combattere l’osteoporosi

Raccomandata un’indagine accurata per le donne oltre i 65 anni   L’osteoporosi è…

Mag 22
Caduta dei capelli? Hair filler è più di una soluzione

Innovativa strategia terapeutica senza alcun effetto collaterale per il paziente La…

Apr 22
Alluce valgo: occhio a calzature strette e tacco alto

Una deformità osteoarticolare progressiva che colpisce principalmente le donne e con…