Diagnosi precoce avanzata con la Risonanza Magnetica Whole Body

Grandi passi avanti nell’evoluzione tecnologica hanno senza dubbio caratterizzato negli ultimi anni la Diagnostica per Immagini. Questo consente allo stato attuale di avere a disposizione un ampio ventaglio di metodiche di imaging tra cui la Risonanza Magnetica Whole Body che permette lo studio contemporaneo dell’intero corpo umano.

 

La Risonanza Magnetica Whole Body – spiega il Dott. Francesco Osimani, Responsabile Diagnostica per Immagini del Centro Medico La Quintana – Brugnoni Group Sanità, è un esame diagnostico che permette di studiare l’intero corpo (cranio, collo, torace, addome, scheletro, arti superiori ed inferiori) e di individuare alterazioni e tumori anche molto piccoli in una sola seduta. Il fattore innovativo è costituito proprio dalla possibilità di studiare tutto il corpo (dall’inglese “whole body”), senza radiazioni e senza iniezioni di mezzo di contrasto, in tempi brevi e con performance diagnostiche elevate.

L’obiettivo è quindi la diagnosi precoce dei tumori quando ancora non danno alcun sintomo, in modo da poterli aggredire in stadio iniziale, finché sono piccoli e localizzati, con le migliori possibilità di cura disponibili. L’esame non richiede alcuna preparazione specifica – non serve rimanere a digiuno, non serve eseguire pulizia intestinale, né alcuna preparazione con farmaci – non comporta dunque alcun disagio per il paziente.

 

La Risonanza Magnetica Whole Body si basa su un fenomeno fisico semplice: la diffusione delle molecole di acqua. L’esame rileva il movimento delle molecole d’acqua, le quali quando si trovano “intrappolate” nei tessuti ipercellulari – ad esempio le aree di infiammazione o i tumori maligni – risultano nettamente più brillanti rispetto ai tessuti circostanti. I campi di applicazione già consolidati in oncologia sono vari: dalla diagnosi, alla stadiazione, alla valutazione della risposta alla terapia ed al follow-up.

La Risonanza Magnetica Whole Body è utilizzata nei linfomi, nei mielomi, nella stadiazione dei carcinomi dell’ovaio e del polmone, nella ricerca delle metastasi occulte da carcinoma della prostata. Le lesioni vengono ricercate su ricostruzioni tridimensionali e panoramiche dell’intero corpo, la singola lesione è poi studiata su immagini assiali dettagliate. Questo esame può cosi guidare il Clinico nella scelta del miglior percorso diagnostico indicando quali successivi esami eseguire per caratterizzare al meglio la lesione riscontrata.


La particolare complessità dello studio “Whole Body” non può assolutamente prescindere da una dotazione tecnologica all’avanguardia. Le nostre sono apparecchiature performanti ad elevato campo magnetico – al Chirofisiogen Center e Centro Medico La Quintana disponiamo di una Risonanza Magnetica digitale da 1.5 Tesla di ultima generazione – hardware estremamente potenti che consentono acquisizioni veloci, evitando lunghi tempi d’esame poco graditi al paziente, e software dedicati capaci di rielaborare una notevole quantità di dati rapidamente. Gli esami vengono poi valutati da un team di radiologi formati e dedicati a questa metodica.


Questo esame non sostituisce gli screening tradizionali e consolidati – mammografia, Pap test, sangue occulto ecc.. – ma si può aggiungere ad essi, perché ha il vantaggio di indagare in un solo esame tutti gli altri distretti corporei non sottoposti a screening, come ad esempio fegato, ossa, pancreas, reni ecc. Questa panoramicità delle indagini consente di evitare studi segmentari, a volte ripetitivi, e trova la sua applicazione più concreta soprattutto nella stadiazione di pazienti affetti da malattia tumorale al fine di determinare la sua diffusione a distanza e quindi un’eventuale terapia che possa risultare più efficace e meno invasiva.

Sottoporsi a questo esame è come sottoporsi a una normalissima indagine di Risonanza Magnetica, inoltre come già detto non è prevista alcuna preparazione specifica e non comporta alcun disagio o dolore. Durante lo svolgimento il tecnico radiologo è in costante contatto audio e visivo con il paziente per tutta la durata dell’esame, che consistite in circa 40 minuti dopodiché questi potrà tornare alle normali attività senza alcuna limitazione. Non utilizza radiazioni ionizzanti e non è invasivo, è quindi sicuro e ripetibile a distanza di tempo. Non impiega iniezione di mezzo di contrasto, per cui può essere eseguito anche in pazienti allergici o con insufficienza renale.

 


Dr. Francesco Osimani

 

Responsabile Diagnostica per Immagini del Centro Medico La Quintana


 

Per saperne di più e prenotare la tua prossima visita consulta i nostri siti

Mar 29
Displasia dell’anca: la prima ecografia dopo 40 giorni di vita

Dopo la nascita tutti i neonati vengono esaminati per la presenza di displasia…

Mar 16
Diagnosi precoce avanzata con la Risonanza Magnetica Whole Body

Grandi passi avanti nell’evoluzione tecnologica hanno senza dubbio caratterizzato…

Mar 02
Test Covid-19: quali sono e cosa evidenziano

In Chirofisiogen Center e Centro Medico La Quintana si eseguono test sierologici…